Bacheca
Chi siamo
Le scuole
Le Comunità
 

Cenni storici sulla nascita dell'Istituto San Giuseppe

La Fondatrice della Congregazione «Suore Pie Operaie di San Giuseppe», Madre Maria Agnese Tribbioli (1879-1965), fiorentina di origine, frequentava il benemerito istituto del “Patrocinio di San Giuseppe” di Firenze, sede di molteplici opere sociali a cui davano il loro contributo personalità dell’aristocrazia fiorentina. Queste opere sociali comprendevano le scuole di lavoro e le famose “scuole festive”, che raccoglievano fanciulle di ogni età e di ogni estrazione sociale ed offrivano la possibilità di allargare la propria istruzione e di avviarsi a qualche tipo di attività ed arte.

Madre Maria Agnese collaborò nella conduzione delle scuole festive e, quando decise di consacrarsi a Dio ed offrire la sua  opera  a vantaggio dei più poveri, istituì a Grassina (Fi) una “scuola  all’aperto” per i figli dei contadini del luogo.

Dopo alcune difficoltà iniziali, Madre Maria Agnese, ovunque fosse chiamata, istituiva scuole, in special modo per l’infanzia. Le consorelle hanno continuato sulla strada tracciata dalla fondatrice aprendo in Italia, in Brasile, in India e in Romania, sezioni di scuola dell’infanzia, classi di scuola primaria e, in India, anche scuole medie e superiori.

Le scuole gestite dalle “Pie Operaie di San Giuseppe” sono, dunque, una preziosa ed impegnativa eredità voluta e tramandata da Madre Maria Agnese. Esse concretizzano lo spirito di carità e di servizio della Congregazione, si affiancano e si completano con comunità educative e centri diurni che offrono servizi di accoglienza ed educativi per bambini e adolescenti bisognosi di cure materiali e morali. In questi contesti, aleggia lo spirito caldo, accogliente ed operoso della famiglia di Nazaret. «Lavoro e preghiera», infatti, è la sintesi del carisma delle Pie Operaie.

Queste furono chiamate da mons. Fortunato Farina nel 1931 a Foggia, e qui si sono dedicate con fervore all’assistenza morale, psicologica e spirituale alle donne internate nel carcere femminile del rione Sant’Eligio, offrendo altresì la loro collaborazione nella scuola materna parrocchiale di sant’Anna.

Proseguendo nell’impegno a favore delle donne rinchiuse in carcere, continuato fino al 2006, le Pie Operaie hanno istituito in proprio, nei locali dei frati cappuccini di Sant’Anna, una scuola materna ed una elementare. Nel frattempo, intorno agli anni 1956/57, iniziava la costruzione dell’attuale istituto in via Concetto Marchesi consentendo, nell’a.s. 1964/65, lo spostamento nei nuovi locali delle scuole e dell’attività assistenziale a favore dei bambini bisognosi. La struttura, così come appare oggi, è stata completata nel 1975.

Attualmente, funzionano nell’istituto: cinque classi di scuola primaria, condotte prioritariamente da personale laico di lunga e consolidata esperienza, tre sezioni di scuola dell’infanzia, condotte da religiose, tre comunità educative ed un centro diurno, in cui operano sia religiose che docenti ed esperti laici. Caratteristica precipua della congregazione, infatti, è il coinvolgimento dei laici nello spirito educativo di operosa dedizione al prossimo che ne contraddistinguono il carisma. 

Nel loro quotidiano impegno per l’infanzia e l’adolescenza, le suore collaborano da sempre con i Servizi Sociali territoriali di Foggia per il recupero della dispersione scolastica facilitando la frequenza scolastica dei minori.

Essi vengono prelevati con il pullman dell’istituto ed aiutati a vivere la scuola come momento gratificante, non solo attraverso l’acquisizione delle strumentalità di base ma mediante attività aggiuntive, culturali, ludiche e ricreative. A tale offerta si aggiunge la mensa scolastica, il dopo-scuola e il riaccompagnamento, dopo le 16.30,  presso le proprie abitazioni.

 

 

© Istituto San Giuseppe - 2010